Cos'è l'Employee Value Proposition

L'Employee Value Proposition, come già trattato in altri contesti in riferimento all'employer branding strategy, è un aspetto dell'organizzazione aziendale che rientra nei confini della disciplina del marketing management.

Per tale ragione è molto più comodo descrivere l'employee value proposition riferendosi prima a ciò che nel marketing management ha il medesimo senso e la medesima funzione.

Quindi, spostandoci per un attimo nel campo più vasto della materia, ripassiamo alcuni aspetti essenziali del marketing management.

Qualsiasi organizzazione per poter gestire la propria attività, rimanendo coerente nell'azione e nella comunicazione, necessita di stabilire in anticipo il proprio fine ultimo, i motivi per cui raggiungerlo e le linee guida da rispettare. Questo fine ultimo è chiamato “vision” (il cosa) mentre i motivi che la spingono al raggiungimento sono la “mission” (il perchè) e le linee guida i “valori” (il come).

La vision, la mission e i valori influenzano in modo sostanziale la strategia che viene intrapresa nel corso del tempo dall'organizzazione e, quindi, incidono fortemente anche sulle tattiche che di volta in volta sono attuate per il raggiungimento di obiettivi a breve e medio termine.

Uno degli aspetti essenziali della vision, della mission e dei valori è la funzione sociale che l'organizzazione deve ricoprire. L'organizzazione, in questo modo, non si presenta come un “elemento” altro dalla società con finalità di profitto o con obiettivi autoreferenziali, ma diviene una risorsa sociale ed economica per la collettività tutta.

Questo essere parte integrante del processo sociale comporta l'individuazione di un senso più nobile dell'azione e la possibilità di presentarsi come risorsa per la società e non come eventuale costo (economico, ambientale, sociale, relazionale, etc...).

Per fare ciò è fondamentale che nella definizione della vision, della mission e dei valori un ruolo fondamentale sia ricoperto dall'individuazione dei clienti/fruitori ai quali far riferimento. Comprendere quali siano i bisogni dei soggetti con i quali si dialogherà e per i quali si offrirà il prodotto/servizio è la base sulla quale si fonda il futuro successo e la futura solidità di ciascuna organizzazione.

Questo passo non deve, però, prevedere solo lo studio dei bisogni commerciali del cliente/fruitore ma deve permettere di capire nel modo più profondo possibile le aspettative sociali, famigliari e individuali delle persone alle quali ci si rivolge per poter apprendere il loro concetto di “qualità della vita” al fine di proporlo e, quanto più possibile, di anticiparlo.

Rientrando nei confini più circoscritti dell'employer branding vediamo che l'employee value proposition è quello che nel marketing management rappresentano i valori.

Le organizzazioni, infatti, individuata la loro vision e la loro mission partecipano al progresso della società anche attraverso la gestione delle risorse umane interne (composte da un sottogruppo della società) proponendo un insieme di valori coerenti (come luogo di lavoro) tali da partecipare alla soddisfazione dei bisogni della collettività.

Il come perseguire gli obiettivi per raggiungere il fine ultimo dovrà essere coerente sia all'esterno (valori aziendali) che all'interno dell'organizzazione (employee value proposition) e quanto più questi valori parteciperanno al progresso sociale in modo uniforme tanto più sarà semplice per l'organizzazione gestire la propria comunicazione offrendo prodotti o servizi utili al mercato e alla società.

“L'employee value proposition è la somma complessiva di tutto ciò che le persone vivono e ricevono nell'ambito del rapporto di lavoro con un'azienda: la soddisfazione intrinseca per il lavoro, l'ambiente, la leadership, i colleghi, la retribuzione e altro ancora. È quello che fa l'azienda per soddisfare i bisogni, le aspettative e anche i sogni dei collaboratori.” The War of Talent, Ed Michaels – Helen Handfield Jones – Beth Axelrod, 2001, Harvard Business School Press, Boston, Massachusetts